Vai al contenuto

Ci ha lasciato Antonio Inoki, il Grande Wrestler Giapponese

È arrivata in queste ore da parte dei media nipponici la notizia della morte dell’ex-campione di wrestling Antonio Inoki, scomparso all’età di 79 anni.

Nato a Yokohama nel 1943, Inoki fu convinto da un connazionale, in giovane età, ad intraprendere la carriera sportiva nel mondo della lotta; ben presto diventò una icona internazionale specializzato non solo nel wrestling, ma anche nelle arti marziali miste.
Nel 1972 fonda la New Japan Pro-Wrestling (NJPW), una delle tre più importanti associazioni di professionisti del paese e, per 12 anni, si dedica alla lotta diventando anche un fenomeno televisivo grazie alla trasmissione degli incontri.
Uno degli scontri più importanti di tutta la sua carriera è stato, senza ombra di dubbio, quello nel 1976 contro il campione di boxe Muhammad Ali presso il Nippon Budokan di Tokyo che incantò ed affascinò i fan di tutto il mondo.

Nella sua vita non c’è stato soltanto lo sport, ma anche molta attività politica e diplomatica; infatti dopo essersi ritirato fu eletto al Parlamento giapponese e, negli anni, si dedicò a risolvere numerose situazioni di crisi come, ad esempio, il rilascio di alcuni ostaggi giapponesi all’inizio degli anni ’90 agli albori della Guerra del Golfo.

La fama del personaggio è rimasta imperitura anche nel cuore degli italiani grazie alla sua presenza fissa, assieme al collega Shohei “Giant” Baba, nell’anime di Tiger Mask – L’Uomo Tigre.

1 commento su “Ci ha lasciato Antonio Inoki, il Grande Wrestler Giapponese”

  1. Io ho 50 e sono cresciuto con il wresting. Appassionato della nostra epoca. Un grande saluto a Antonio Inoki e famigliari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Funzioni di copia e salvataggio disabilitate