Vai al contenuto

Ezra Miller Corre Più Veloce Di Flash (Dalla Giustizia)

I guai legali di Ezra Miller, attore classe 1992 interprete di diversi ruoli importanti nel corso degli anni (Aurelius Silente in “Animali fantastici e dove trovarli” e “Animali fantastici – I crimini di Grindelwald”, The Flash in “Justice League”), sembrano inseguirlo più veloce dei nemici di Flash.

A proposito di Flash, il film in lavorazione con protagonista il velocista della DC, potrebbe essere a rischio dato che la Warner Bros. ha già affermato che sospenderà qualsiasi tipo di rapporto lavorativo con l’attore dopo le riprese del film, anche qualora non dovessero arrivare nuove accuse e di essere molto indecisa sul da farsi in merito alla pellicola che lo vede protagonista.

Sostituire l’attore vorrebbe dire dover girare da capo la gran parte del film causando una ingente perdita economica ed allungando i tempi di produzione e, di conseguenza, l’uscita del film mentre qualora si portasse a termine il progetto la Warner Bros. potrebbe esporsi a delle ripercussioni atte a boicottare il film.
La pellicola di Flash ha un budget di 200 milioni di dollari e coinvolgerà attori del calibro di Micheal Keaton e Ben Affleck.

Ricordiamo che le vicende di Ezra Miller sono iniziate nel marzo del 2022 quando fu arrestato alle Hawaii e multato per disturbo della quiete pubblica e molestie, nonostate i tentativi portati avanti per fornirgli l’aiuto di cui aveva bisogno, le accuse – ed i titoli sui giornali – hanno continuato a sommarsi.

La speranza della Warner Bros. è quella che le cose non peggiorino e che l’attore cerchi di tenere un basso profilo sino all’uscita del film, tuttavia non sembra per nulla il caso dato che, stando ai rumor più recenti, Ezra Miller al momento sarebbe introvabile per evitare di essere bloccato da un ordine restrittivo in seguito alle accuse di violenza, intimidazione e di altri crimini simili commessi nel Nord Dakota ed in Massachusetts.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Funzioni di copia e salvataggio disabilitate